04 giu 2014

NIN: BOLOGNA, 3 GIUGNO

Ecco finalmente la data che tutti noi aspettavamo, in Italia a Bologna; Reznor e soci suonano una scaletta in linea con quelle del tour europeo:

The Downward Spiral / The New Flesh
Me, I'm Not
Copy of A
The Beginning of the End
March of the Pigs
Piggy
Reptile
Survivalism
Gave Up
Sanctified
(w/Sunspots riff)
Closer
(w/The Only Time breakdown)
Find My Way
Disappointed
The Warning
The Great Destroyer
Eraser
Wish
The Hand That Feeds
Head Like a Hole

Encore:

The Day the World Went Away
Hurt

Qui la registrazione audio:







"this machine is obsolete"




Beh, che dire? Saro’ impopolare ma devo essere onesto e affermare che questo concerto non mi ha entusiasmato, sarà perché conosco ogni “virgola” dei pezzi dei NIN e forse perché’ li ho già’ visti otto volte in concerto (la prima risale al 1999) ma ieri sera a Bologna non sono stati impeccabili.
Possiamo discutere la scaletta (de gustibus) in cui sono mancati i nuovi pezzi da Hesitation Marks ma il suono e la coesione tra i musicisti non mi e’ sembrata perfetta (giro di synth praticamente assente in “Copy of a”, attacco sbagliato in “The Warning”, “The Beginning of the end” irriconoscibile e dov’erano le dissonanze chitarristiche in “The day the world went away”?).
Decisamente azzeccate le versioni di “Reptile”, ”Find my way”, ”The great destroyer”, “Eraser” e “Hurt” ma il resto l’ho trovato moscio e molto di “mestiere”. Molto meglio Milano l’anno scorso se parliamo di concerti recenti.
Sara’ stata la stanchezza della band, il suono/acustica dell’arena non perfetta (le frequenze basse all’inizio erano predominanti), il volume (forse troppo basso) ma il risultato non mi ha emozionato come di solito succede!
Di certo farei la firma per invecchiare come Reznor!

Nessun commento: